Riunione dell'assemblea dei genitori

Regolamento Assemblea dei genitori

Basi legali

Art. 25,41,42, e 44 della Legge della scuola del 1 febbraio 1990,

Art. 63,64 del Regolamento di applicazione della legge della scuola del 19 maggio 1992,

Art. 31 del Regolamento della scuola media del 18 settembre 1996.

 

CAPITOLO 1 : ASSEMBLEA

 

Art. 1. - SCOPO

L'assemblea dei genitori ha lo scopo di partecipare alla vita dell'Istituto scolastico al fine di perseguire le finalità espresse dall'art. 2 della Legge della scuola.

Art. 2. - COMPOSIZIONE

L'assemblea dei genitori è la riunione di tutti i detentori dell'autorità parentale sugli allievi iscritti all'Istituto della scuola media di Riva San Vitale.

I genitori affidatari di allievi che frequentano l'istituto fanno parte a pieno titolo dell'assemblea dei genitori.

 

Art. 3. - COMPITI

L'assemblea dei genitori:

  • Nomina l'ufficio presidenziale (comitato) ed il suo presidente
  • Approva il proprio regolamento ed eventuali sue modifiche
  • Designa i propri rappresentanti negli organi scolastici aperti ai genitori
  • Delibera sugli oggetti che le leggi e le disposizioni di applicazioni le definiscono
  • Favorisce i rapporti tra famiglia e scuola al fine di armonizzare le relazioni tra allievi, genitori, docenti e Istituto
  • Formula all'attenzione degli altri organi dell'Istituto le richieste dei genitori
  • Esprime l'opinione dei genitori nelle consultazioni
  • Promuove momenti informativi per approfondire le tematiche inerenti la scuola e collabora all'attività sociale e culturale dell'Istituto, di associazioni o altre componenti presenti nel Comune, aventi lo scopo di essere di supporto e complemento alla formazione degli allievi
  • Approva il rendiconto finanziario

 

Art. 4. - RIUNIONI

L'assemblea ordinaria dei genitori si riunisce entro un mese dall'inizio dell'anno scolastico.

Essa è convocata del Presidente uscente, il quale la dirige fino al rinnovo delle cariche; deve essere convocata con almeno 10 giorni di preavviso e l'invito deve contenere l'ordine del giorno. La lettera stessa serve come carta di voto.

L'assemblea può riunirsi in forma straordinaria su richiesta del Comitato o di almeno 1/10 dei membri. La richiesta deve essere trasmessa per iscritto al Presidente con l'indicazione delle trattande all'ordine del giorno.

La Direzione dell'Istituto può presentare al Comitato richieste motivate di convocazione.

 

Art. 5. - DELIBERAZIONI

L'assemblea può deliberare se è presente almeno 1/5 dei membri.

In caso di insufficienza del numero dei membri presenti l'assemblea può essere riconvocata lo stesso giorno, dopo mezz'ora, e le deliberazioni sono valide senza limiti di presenza. Le decisioni sono prese a maggioranza semplice dei votanti. In caso di parità decide il voto del Presidente.

Su oggetti non previsti dall'ordine del giorno si può deliberare solo se è presente almeno 2/3 dei presenti iniziali.

 

Art. 6. - DIRITTO DI VOTO

Ogni detentore dell'autorità parentale ha diritto ad un voto indipendentemente dal numero di figli che frequentano l'Istituto.